Decoriamo con le dita: impronte digitali uniche e speciali

Impronte per decorare - foto via www.weddingwonderland.it

Oggi voglio raccontarvi una delle novità che in questi ultimi periodi mi è capitato di vedere. Si tratta di decorazioni hand made nel vero senso della parola! Parliamo spesso di personalizzazione, unicità di addobbi e di scelte per il giorno … Continua a leggere

Intervista a Beatrice, artigiana per passione

Intervista a Beatrice su eSse di Sposa

Bentornati nella sezione Le interviste di eSse! Voglio riaprire, ahimè dopo un lungo periodo estivo, con una intervista speciale. Quando trovo ragazze giovani e talentuose non posso non inserirle all’interno dei fornitori dei quali certamente non potrete fare a meno … Continua a leggere

Intervista a Rebecca – Le nozze di una wedding blogger

Rebecca e Stefano

Oggi intervistiamo una sposa un po’ speciale: infatti Rebecca è anche una Wedding blogger! Non perdere le interviste alle spose di eSse di Sposa! Care sposine block-notes alla mano perchè non capita tutti i giorni di entrare nel back stage del … Continua a leggere

Il tema del vostro matrimonio: spunti e consigli

Filo rosso da www.filrouge.it

Fil Rouge, filo rosso, linea guida o tema, chiamatelo come più vi pare ma non dimenticatevene mai se state organizzando il vostro matrimonio!! Eh si perché avere una linea da seguire che armonizzi le vostre scelte sarà un aiuto fondamentale … Continua a leggere

Marcella Siri: tra creatività e passione

Marcella Siri

Per la sezione fornitori oggi vi presento Marcella Siri, una vera e propria creativa che, dopo aver lavorato per anni nel mondo della grafica pubblicitaria e dell’arredamento, ha deciso di dedicarsi alla scrittura di poesie e racconti e alla pittura, … Continua a leggere

Partecipazioni e inviti non lasciateli soli!

Avendo parlato di partecipazioni e inviti alla cerimonia non posso che approfondire tutto ciò che va a braccetto con questi!

Pensavate di aver finito dopo lunghi pomeriggi a trascrivere a mano tutti gli indirizzi e a ridurre le lunghissime liste di invitati, ma non è così. Ora bisogna scegliere tutto quel che è d’accompagnamento agli inviti e ce n’è per tutti i gusti.

Partiamo dalla cerimonia e iniziamo a distinguere quella in chiesa e quella in comune.

Se vi sposate in chiesa le partecipazioni saranno seguite dai libretti, coni o sacchetti per petali o riso e tutto quello che volete mettere a disposizione degli ospiti durante la cerimonia. Non ci sono limiti o obblighi, le regole da seguire sono solo quella di rispettare lo stile scelto e la necessità di un libretto per dare modo agli invitati di seguire le diverse fasi della cerimonia.

Se il vostro matrimonio avverrà invece in comune solo i libretti non saranno presenti, per il resto non cambia nulla!!

Detto questo al via con la creatività: wedding bag, sacchetti decorati, va bene tutto! In estate molte le coppie che scelgono di omaggiare i loro ospiti con ventagli. Questi possono essere decorati con la data del matrimonio o il nome degli sposi in modo da essere anche un ricordo della giornata. La wedding bag può contenere, oltre al già menzionato ventaglio, anche fazzoletti, caramelle e riso o petali pronti per il lancio. Ma per questi ed altri spunti rimandiamo ad un altro post!!

Insomma sta a voi scegliere, le idee sono tante e sono sicura che vi divertirete a creare e decidere insieme.

Passiamo ora al momento ricevimento, dovrete procurarvi, in linea con il tema del matrimonio, anche il tableau de mariage in modo da mostrare agli invitati la disposizione dei posti e tavoli. Questo se il matrimonio prevede la seduta, ovviamente non è previsto se avete scelto la modalità buffet. Su ogni tavolo andrà poi applicato il nome scelto e il segnaposto per ogni ospite. Ultimo, ma non meno importante, il menu. Prevedete almeno un menu ogni due commensali in modo che possano leggerlo tranquillamente.

E’ importante che tutti questi elementi siano omogenei e armoniosi tra loro perché avranno un impatto molto evidente nella sala, saranno delle vere e proprie decorazioni anche loro.

Infine una volta conclusasi la giornata, anche se non obbligatorio, potete inviare dei cartoncini personalizzati con una frase, una parola, un’immagine per ringraziare i vostri ospiti per la loro presenza. Un gesto gentile che farà sicuramente piacere ai vostri invitati.

La vostra eSse

 

Le regole del galateo: le partecipazioni e gli inviti

Finalmente la data è decisa, la location è confermata ed ora  bisogna avvisare tutti gli invitati!

E’ sicuramente una gioia ma anche un grande impegno da non sottovalutare: le regole del galateo per quanto riguarda l’invito alle nozze sono importanti, non bisogna dimenticare nessun invitato e fare tutto nel modo giusto.

Salvo scelte tematiche particolari, che volete richiamare anche nelle partecipazioni, le opzioni vincenti sono eleganza e semplicità. Il testo deve essere facilmente leggibile e chiaro, sono bandite scelte fuori luogo e di cattivo gusto. Va bene personalizzarla ma senza esagerare: riempirla di vostre foto il più delle volte rende solo la lettura difficile e poco comprensibile.

La regola prevede di inserire i nomi dei genitori dello sposo a destra mentre a sinistra quelli della sposa seguiti dalla frase “annunciano il matrimonio” e i nomi dei rispettivi figli accompagnati al centro da luogo, data e orario della cerimonia e ai lati dagli indirizzi rispettivi.

Se nell’invito alla cerimonia si scrive prima il nome dello sposo, sull’invito al ricevimento va prima quello della sposa. Nella partecipazione non è necessario confermare la presenza, cosa invece importante per il ricevimento ed è per questo motivo che risulta indispensabile, sotto i nomi degli sposi e l’indirizzo della location scelta, la sigla R.S.V.P. che sta ad indicare Répondez s’il vous plaît a cui deve seguire il contatto che utilizzate per raccogliere le conferme di presenza. Non va assolutamente inserita alcuna informazione relativa alla lista nozze quanto meno l’IBAN del vostro conto: l’invitato deve sentirsi libero di scegliere come e dove acquistare il regalo di nozze.

Se la coppia sceglie di seguire la tradizione, ed il ricevimento è organizzato dai genitori della sposa, a loro totale carico, ad invitare gli ospiti saranno loro e non gli sposi.

Per quanto riguarda l’invio, gli invitati vengono citati senza avverbi o aggettivi salvo nel caso di gradi militari per cui è obbligatorio menzionarli. L’indirizzo sulla busta va scritto a mano in una calligrafia chiara e semplice e la spedizione va fatta almeno un mese prima, meglio due, tenendo conto che se vi sposate in estate oppure avete invitati che risiedono all’estero dovete considerare di iniziare a inviarle almeno tre mesi prima. Dovete infatti dare modo agli ospiti di ricevere l’invito per tempo ed organizzarsi per l’evento.

Il vostro matrimonio è interamente modellabile e personalizzabile in base alle vostre esigenze ma vi sono alcune  le regole del galateo che vanno rispettate poiché sinonimo di educazione e rispetto. Non inviate le partecipazioni tramite mail o simpatici messaggi di testo e annunciate le nozze  a voce solo nel caso in cui le situazioni familiari siano complesse e difficili.

La vostra eSse

Alcune informazioni tratte da Si fa non si fa. Le regole del galateo 2.0 di Barbara Ronchi della Rocca

Un matrimonio solidale

Fare beneficenza al proprio matrimonio si può, l’importante è che non sia sbandierato come un vanto!

La beneficenza va fatta, non va detta ed i modi per farla sono molti. Tra i più gettonati sicuramente bomboniere, partecipazioni e manufatti solidali che si possono acquistare presso Associazioni e Onlus.

Tra queste l’Associazione 1-2-3 Stella di Ala e la Gsh –Cooperativa Sociale – Onlus di Cles entrambe in provincia di Trento.

Ci sono tantissimi altri enti che propongono servizi differenti adatti alle vostre esigenze e preferenze:

e davvero tante tante altre.

Un gesto di solidarietà il giorno del vostro matrimonio lo renderà ancora più magico e gioioso.

La vostra eSse